La gioia di Flavio Zambelli per aver regalato la serie A ad Orvieto

2 maggio 2017

ORVIETO (TR) – Ci ha sempre sperato e creduto, conservando un profilo basso e nutrendo rispetto per le avversarie, ma ora che la Zambelli Orvieto ha raggiunto il traguardo tanto ambito può dare sfogo alla sua felicità.

Di certo sono tante le componenti che devono funzionare all’unisono durante una stagione per raggiungere un traguardo, ma la volontà di vincere questo campionato di serie B1 femminile era dichiarato da tempo.

Sabato scorso al Pala-Evangelisti di Perugia la sua squadra ha raggiunto la promozione ed il presidente Flavio Zambelli si mostra orgoglioso: «Abbiamo chiuso un mese di aprile straordinario, in sintonia con una condizione psico-fisica eccellente, che ci ha permesso di incasellare tre successi nelle tre trasferte più difficili del girone di ritorno programmate in sequenza da chi ha elaborato i calendari. Prima a San Lazzaro e Ravenna con battaglie epiche in rimonta fino al tie-break. Poi a Perugia la gara perfetta, la migliore della stagione, dove tutti i reparti hanno funzionato da manuale del volley. Siamo stati bravi a sopperire e recuperare dai momenti difficili dello scorso inverno dove siamo stati colpiti quasi in contemporanea da infortuni in ruoli pesanti nel reparto d’attacco; poi successivamente anche la libero si è fermata per un mese».

Un campionato memorabile che lascerà tanti buoni ricordi e che è stato graffiato dalle tigri gialloverdi dimostratesi le più continue in un girone assai difficile e in un torneo che a metà stagione non è stato immune da qualche dispiacere.

«Nessuno mi toglie dalla testa che senza la sfortuna avremmo potuto realizzare quest’anno il grande slam con la doppietta campionato e coppa Italia. Se fossimo approdati alle final-four in queste condizioni atletiche magari ci saremmo tolti altre soddisfazioni. Ma la promozione diretta con vittoria del campionato sana ogni altro rimpianto».

Quando si tagliano questi traguardi c’è una condivisione di meriti ed il numero uno del sodalizio rupestre non dimentica chi ha dato il proprio apporto alla causa in una esperienza lunga nove mesi.

«Cominciamo dai complimenti, i primi vanno alle ragazze del team. Sia a quelle sempre titolari in campo che fanno la differenza, sia alle ragazze della panchina che in allenamento non hanno mai fatto mancare il giusto ritmo, e quando chiamate in campo si sono fatte trovare pronte. Grandi complimenti all’ottimo e sempre vincente coach Solforati, che ha gestito ottimamente la squadra sia nei momenti difficili che nei momenti di maggior condizione, con buonissime doti sia nel lavoro di preparazione settimanale alle gare, sia durante le gare stesse. A Iannuzzi, molto duttile nello svolgere i molteplici incarichi tecnici e dirigenziali; validissimo assistente allenatore in panchina ed ottimo direttore sportivo nella gestione del gruppo e nella sua costruzione. Ringrazio lo staff fisioterapico con Matteo Cochi e il consulente esterno Gabriele Cavaliere, il preparatore atletico Ivan Guzzo, se la squadra arriva in primavera in ottime condizioni è anche merito del loro lavoro. Prezioso il contributo dello scoutman Alessio Contrario. Un grazie anche ai medici Marco Mecarello e Leonardo Pimpolari e al mental coach Stefano Pieri. Esprimo riconoscenza al vice presidente Marco Gerenich sempre vicino a me nella conduzione della società sportiva, della prima squadra e con un grande lavoro svolto nella costruzione del settore giovanile Az-Young, insieme con Pino, Andrea, Fabrizio, Mara e Mariangela. Ringrazio tutti i collaboratori di campo a cominciare da Lamberto Calvanelli; l’ottimo speaker Vieri Venturi, e poi ringrazio il nuovo entrato Enrico Broccatelli, che ha portato una ventata di organizzazione, competenza sportiva ed allegria in tutto l’ambiente. Ringraziamenti speciali vanno a tutte le bimbe del settore giovanile, ai loro genitori e al gruppo Amatori-Az, sempre presenti nelle partite della prima squadra e tutti quanti presenti nel giorno più importante a Perugia, dove con il loro tifo sembrava di giocare in casa. Un grazie anche a quelle giocatrici che avevano iniziato con noi la stagione e poi per motivi diversi hanno cambiato destinazione. Lo stesso vale per i collaboratori che ci hanno lasciato in corso di stagione».

C’è un campionato da terminare ma già ce n’è un altro da preparare ed il club orvietano è atteso da una nuova estate intensa di lavoro per un debutto storico nella seconda categoria nazionale.

«Ora vogliamo chiudere con una vittoria in casa l’ultima giornata di campionato con Castelfranco per celebrare meglio la festa-Promozione e aumentare l’ottimo bottino che abbiamo finora incamerato con solo tre sconfitte e ventidue vittorie, vogliamo arrivare a ventitré. Poi penseremo alla festa in città e poi alla programmazione del futuro».

 

Classifica Regular Season 2018/19 Girone A

Pos.  Squadra Punti
1 LPM BAM Mondovì 19
2 A.Z. Zambelli Orvieto 16
3 Volley Soverato 15
4 ITAS Città Fiera Martignacco 9
5 Golden Tulip Volalto Caserta 8
6 Eurospin Ford Sara Pinerolo 7
7 P2P Givova Baronissi 5
8 VolleyHermaea Olbia 3
9 Roma Volley Group 2

 

Ultimi Risultati

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi