Eurospin Ford Sara Pinerolo 2 - 3 Zambelli Orvieto

4 novembre 2018 - 17:00
  • Tabellini
  • Cronaca del match

EUROSPIN FORD SARA PINEROLO ZAMBELLI ORVIETO = 2-3

(23-25, 23-25, 25-27, 25-21, 12-15)

PINEROLO: Serena 19, Bertone 16, Caserta 15, Kajalina 12, Grigolo 10, Vingaretti, Fiori (L1), Zanotto 7, Tosini 1, Buffo 1, Allasia. N.E. – Zamboni, Casalis, Nasi (L2). All. Massimo Moglio ed Alberto Naddeo.

ORVIETO: Decortes 21, D’Odorico 20, Montani 14, Stavnetchei 10, Ciarrocchi 7, Prandi 4, Cecchetto (L1), Venturini 2, Bussoli 2, Mucciola, Kantor. N.E. – Angelini, Quiligotti (L2). All. Matteo Solforati e Luca Martinelli.

Arbitri: Alessandro Rossi (IM) e Simone Cavicchi (SP).

PINEROLO (b.s. 10, v. 4, muri 12, errori 21).

ZAMBELLI (b.s. 6, v. 7, muri 8, errori 23).

PINEROLO (TO) – Nella sesta sfida del girone d’andata la Zambelli Orvieto si conferma squadra che non conosce ostacoli e trova la quinta affermazione di questo avvio di stagione.

Le tigri gialloverdi restano assolute protagoniste in serie A2 femminile ma stavolta non prendono tre punti perché devono registrare per l’ennesima volta un infortunio, stavolta di Decortes, che complica i piani sul più bello.

Ci vuole dunque il tie-break, il primo della stagione, per domare la temibile Eurospin Ford Sara Pinerolo che ha saputo sfruttare la sfortuna altrui per tornare in partita ma poi ha dovuto ammettere la forza di un gruppo dalle mille risorse.

Al fischio d’inizio le squadre si mostrano al completo, tra le pinerolesi c’è l’opposta estone Kajalina mentre tra le orvietane al centro c’è Montani, ambedue assenti nel turno precedente e recuperate per l’occasione.

Partono forte le padrone di casa che sfruttano gli errori altrui (9-5). La reazione è immediata da parte di D’Odorico ma ci vuole che salga in temperatura Stavnetchei (cinque colpi vincenti) prima di effettuare l’aggancio (13-13). Si procede spalla a spalla per un po’ ma il break arriva grazie ad un turno di battuta di D’Odorico che pesca l’ace del 20-23. A chiudere è Decortes alla terza opportunità.

Invertiti i campi le piemontesi scappano sul servizio di Kajalina (5-1). Le rupestri non demordono ed invertono la situazione con D’Odorico dai nove metri ancora incisiva e Decortes implacabile a rete (6-8). Le locali sono efficaci a muro e tengono bene il ritmo sino al 20-20, momento in cui approfittano di un regalo avversario (22-20). Prandi si disimpegna bene e lancia il guizzo che porta al raddoppio con Decortes (dieci palle a terra) devastante.

L’inizio del terzo frangente è la fotocopia inversa del precedente con Stavnetchei da fondo campo molto insidiosa (1-6). Le settentrionali riordinano le idee e riportano il fiato sul collo per merito di Serena (11-12). Le incursioni di Caserta sono letali e così il punteggio si rovescia (18-16). Sul 20-20 s’infortuna alla caviglia Decortes che deve abbandonare il campo, al suo posto Venturini. La lotta è serrata e si arriva ai vantaggi dove fatale è un errore in attacco che riduce le distanze.

Nel quarto periodo Prandi continua a gestire bene le compagne (2-5). Improvvisamente l’ingranaggio s’interrompe e le padrone di casa mettono la freccia (8-7). Il distacco si amplia nonostante l’ingresso di Bussoli in banda e di Mucciola in regia (10-7). La nuova linfa serve ad infondere coraggio per il nuovo aggancio (13-13). Alcune buone giocate di trovano il più due ma gli errori sciupano (21-20). Torna in campo Prandi ma il pubblico di casa spinge sul due pari.

Al tie-break i primi quattro punti sono orvietani, il margine è mantenuto sino al cambio di campo (4-8). Un colpo di coda riporta a contatto (10-11), i nervi saldi di Orvieto consentono di vincere la quinta partita consecutiva e mantenere l’imbattibilità.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi